{“main-title”:{“component”:”hc_title”,”id”:”main-title”,”subtitle”:”Iniziamo a stilare la lista dei buoni propositi per l’anno venturo.”,”title_content”:{“component”:”hc_title_base”,”id”:”title-base”,”image”:””,”breadcrumbs”:true,”white”:true},”title”:”Natale sta arrivando #THINK4XMAS”},”section_5ZtkF”:{“component”:”hc_section”,”id”:”section_5ZtkF”,”section_width”:””,”animation”:””,”animation_time”:””,”timeline_animation”:””,”timeline_delay”:””,”timeline_order”:””,”vertical_row”:””,”box_middle”:””,”css_classes”:””,”custom_css_classes”:””,”custom_css_styles”:””,”section_content”:[{“component”:”hc_column”,”id”:”column_4om10″,”column_width”:”col-md-12″,”animation”:””,”animation_time”:””,”timeline_animation”:””,”timeline_delay”:””,”timeline_order”:””,”css_classes”:””,”custom_css_classes”:””,”custom_css_styles”:””,”main_content”:[{“component”:”hc_pt_post_informations”,”id”:”0XW5Z”,”css_classes”:””,”custom_css_classes”:””,”custom_css_styles”:””,”post_type_slug”:””,”position”:”left”,”date”:true,”categories”:true,”author”:false,”share”:true},{“component”:”hc_space”,”id”:”5ZtkF”,”css_classes”:””,”custom_css_classes”:””,”custom_css_styles”:””,”size”:”s”,”height”:””},{“component”:”hc_image”,”id”:”NNKmB”,”css_classes”:””,”custom_css_classes”:””,”custom_css_styles”:””,”image”:”https://www.fabiobuoncompagni.it/wp-content/uploads/2018/10/danbo-1863380_1920-1024×450.jpg|843|1920|3675″,”alt”:””,”thumb_size”:”large”},{“component”:”hc_space”,”id”:”g1dUv”,”css_classes”:””,”custom_css_classes”:””,”custom_css_styles”:””,”size”:”m”,”height”:””},{“component”:”hc_wp_editor”,”id”:”Tl8L9″,”css_classes”:””,”custom_css_classes”:””,”custom_css_styles”:””,”editor_content”:”

Ci stiamo avvicinando a grandi falcate al Natale e di conseguenza alla fine dell’anno dove, come al solito, tireremo le somme ed inizieremo a stilare la lista dei buoni propositi per l’anno venturo.

\n

Ricordo che da bambino amavo particolarmente questo periodo dell’anno perché era il periodo con la maggior concentrazione di regali… il 13 Dicembre c’è Santa Lucia, il 17 è il giorno del mio compleanno e il 25 Dicembre il giorno di Natale…un tripudio di balocchi!

\n

Poi, col passare del tempo, molte persone e le vicende della vita mi hanno insegnato ad apprezzare le cose non per il loro prezzo ma per il loro valore.

\n

Siamo quasi a Dicembre, i miei figli iniziano a scalpitare per poter scrivere la letterina di Santa Lucia, facendomi così rivivere gli stessi momenti di gioia di un tempo. L’altra sera tornando dal lavoro, Giulia la mia primogenita, mi viene incontro per mostrarmi la lista dei desideri. Inizio la lettura, e dopo un sospiro di rassegnazione all’ennesima bambola, distolgo lo sguardo dalla lista e vedo quel mare di giochi che già ora invade il soggiorno di casa e tutto a un tratto una domanda si manifesta fra i miei pensieri: “hanno davvero bisogno di tutto questo?

\n

Da questa domanda è scaturita la mia prima \”riflessione per il Natale\”. (Tengo a precisare che i desideri dei figli verranno, nel limite nel possibile, soddisfatti.)

\n

Viviamo in una società che negli ultimi 30 anni si è totalmente trasformata. Oggi, oltre al fenomeno del consumismo, non abbiamo più le certezze di un tempo e la mia generazione sarà la prima ad essere più povera della generazione che ci ha preceduto. A peggiorare le cose, lo Stato Italiano, non garantisce più una serie di servizi che 30 anni fa costituivano le fondamenta del nostro bel paese. Tant’è che la sanità, l’istruzione e la previdenza sono settori già in profonda crisi ed ognuno di noi d’ora in avanti dovrà arrangiarsi per poter provvedere a se stesso. Per non parlare dei risparmi, una volta con i famosi interessi anticipati dei BOT si raggiungeva un discreto rendimento nel breve periodo e apparentemente senza rischio.

\n

Tutte queste cose sommate fra loro mi spingono ad una ulteriore riflessione: visto che le risorse che abbiamo a disposizione sono meno di quelle di un tempo (generazione più povera di quella precedente), e che potremo usufruire sempre meno dei servizi dello stato, per far quadrare l’equazione servirà fare dello spazio di manovra all’interno del nostro stile di vita.

\n

Forse riflettere se ciò che la società del consumismo ci spinge a fare è realmente necessario potrebbe essere una soluzione.

\n

Provare ad uscire dagli schemi di questa società, che ci vuole tutti con l’ultimo smartphone uscito nel mercato in tasca, potrebbe aumentare gli spazi di manovra che ognuno di noi ha (ma non sa di avere) per fronteggiare esigenze future.

\n

Forse rispolverare la Frugalità può essere la salvezza di una generazione altrimenti destinata alla continua e perpetua corrosione del risparmio creato dalle generazioni precedenti.

\n

Noi oggi sappiamo cosa significa essere frugali? Cosa ciò comporti?

\n

La frugalità non è la povertà, non è l’avarizia e non è nemmeno una decisione di risparmio.

\n

Forse è il caso di rispolverare questo concetto verso la nuova riconquista della frugalità.

\n

Concludo facendo una citazione sempre più attuale di Oscar Wilde scritta a metà ‘800 nel capolavoro “Il ritratto di Dorian Gray”:

\n\n

\n

“Al giorno d’oggi la gente sa il prezzo di tutto e non conosce il valore di niente.”

\n

\nCi aggiorniamo con la prossima \”riflessione per il Natale\” #THINK4XMAS\n\nFB“}]},{“component”:”hc_column”,”id”:”column_bN5Ck”,”column_width”:”col-md-12″,”animation”:””,”animation_time”:””,”timeline_animation”:””,”timeline_delay”:””,”timeline_order”:””,”css_classes”:””,”custom_css_classes”:””,”custom_css_styles”:””,”main_content”:[{“component”:”hc_wp_editor”,”id”:”iX3PX”,”css_classes”:””,”custom_css_classes”:””,”custom_css_styles”:””,”editor_content”:”[contact-form-7 id=\”3754\” title=\”Form articolo\”]”}]}],”section_settings”:””},”scripts”:{},”css”:{},”css_page”:”#comments hr:not(.space) { display: none; }”,”template_setting”:{“settings”:{“id”:”settings”}},”template_setting_top”:{},”page_setting”:{“settings”:[“lock-mode-off”]},”post_type_setting”:{“settings”:{“image”:”https://www.fabiobuoncompagni.it/wp-content/uploads/2018/10/danbo-1863380_1920-1024×450.jpg|843|1920|3675″,”excerpt”:”Mentre ti prepari a stilare la lista dei buoni propositi per l’anno venturo, prova a controllare se hai veramente pensato a tutto…”,”extra_1″:””,”extra_2″:””,”icon”:{“icon”:””,”icon_style”:””,”icon_image”:””}}}}

Vuoi capire il mondo del risparmio e degli investimenti?

Iscriviti alla mia newsletter. Riceverai subito 8 videolezioni (una a settimana) in cui ti spiegherò meccanisci e consigli su come affrontare, e migliorare, la gestione del tuo patrimonio.

Tranquillo, niente spam. Infastidisce anche me!

Iscrivendoti dichiari di accettare le condizioni della privacy policy.

Bene, la richiesta è andata a buon fine. Controlla la tua email.