INVESTIRE OGGI È PIÙ IMPORTANTE CHE 30 ANNI FA